• Home »
  • Blog »
  • Calibrachoa, la nuova petunia

Dal blog di Copyr Dal blog di Copyr

Fiori e Colori

Calibrachoa, la nuova petunia

pubblicato il 05.04.2018

Avete mai sentito parlare della Calibrachoa? E’ una delle ultime novità tra le ornamentali selezionate in questi ultimi anni. Si tratta di un ibrido molto simile alle classiche e conosciutissime petunie e surfinie, viene infatti anche chiamata “petunia nana”. Rispetto a queste ultime, la Calibrachoa ha fiori di dimensioni più piccole, con colori più vivaci e accesi: gialli, arancioni, rossi, viola, ecc. ecc., anche variegati a più colori.

Questa pianta viene molto apprezzata anche per la sua struttura compatta, a formare un folto cuscino di fiori, coloratissimo. Le sue foglie, inoltre, rispetto a quelle delle petunie, non sono appiccicose, altra caratteristica molto apprezzabile.

Le Calibrachoa sono ideali per la coltivazione in vaso, o in panieri appesi, a costituire un cuscino colorato per tutta la stagione estiva. Coltivate al sole e bagnate in abbondanza, in base alle esigenze e alle condizioni climatiche, danno soddisfazioni per tutta l’estate, con poche cure. Un consiglio: staccate man mano che appassiscono i fiori vecchi; in questo modo si stimola l’emissione di quelli nuovi!

Per incrementarne la fioritura, fornite alla pianta un fertilizzante specifico per piante fiorite (Fortyl Bellezza), seguendo sempre le dosi e le modalità indicate in etichetta.

Proteggetela dall’attacco di aleurodidi! Minuscoli moscerini bianchi che frequentemente si ammassano sulla pagina inferiore delle foglie: eliminate la loro presenza con un prodotto a base di piretro.