Clematide

Categoria: Ornamentale

La clematide appartiene alla famiglia delle ranuncolacee, genere clematis. La parola deriva dal greco e significa tralcio di vite. Il genere comprende molte specie, decidue o sempreverdi, erbacee o arbustive, in genere pero' a portamento rampicante. I fiori, di grandi dimensioni, hanno 4 o 5 sepali e possono essere semplici o doppi.

La clematide è una specie perfetta per creare coperture di pergolati ed archi in giardino. Cresce bene pero' anche in vaso, in particolare le specie erbacee. Occorre ricordarsi che si tratta di una pianta velenosa.

La messa a dimora avviene in genere per trapianto, da ottobre a maggio. La fioritura è tardo-primaverile.

La clematide resiste piuttosto bene alle basse temperature invernali.


Esposizione: parte aerea in pieno sole, fusto all'ombra
Irrigazione: costante, evitando i ristagni
Terreno: alcalino
Messa a dimora: per trapianto
Concimazione: organica, prima della messa a dimora ed in genere in autunno.

Mal secco degli agrumi

Malattie

Il Mal Secco è una delle più gravi malattie degli agrumi, in modo particolare il limone. La malattia si propaga attraverso i conidi che penetrano attraverso le ferite nel periodo ottobre - febbraio in concomitanza di periodi umidi e piovosi.
I primi sintomi si manifestano sulle foglie apicali che mostrano decolorazioni ed ingiallimenti in corrispondenza delle nervature. Con il tempo si ha caduta delle foglie e disseccamento dei rametti.
Nel caso di infezioni della parte epigea il decorso della malattia è lento e si ha l'emissione di numerosi polloni. Se invece l'infezione prende avvio dalle radici, si ha la morte della pianta in breve tempo (mal fulminante). Il legno infetto assume la tipica colorazione salmone.

Vedi scheda completa